Saturday, November 16, 2013

Consigli Utili Per Scegliere Un Provider e Fare e-commerce.

Sia che abbiate intenzione di fare e-commerce, o sia che abbiate intenzione di creare un sito per fare business in maniera alternativa, è bene che sappiate alcuni dettagli riguardo l’acquisto di uno spazio web, ed avere un quadro abbastanza completo per decidere come e dove è meglio investire le risorse nel mare di internet. Come ho scritto in uno dei miei precedenti post, dove espongo la metafora di internet paragonato al mare ed alla navigazione, in questo articolo voglio far capire con la medesima metafora l’importanza di approdare in un porto sicuro nel web. Come avrete forse già intuito, questo porto nella fattispecie si chiama Web Hosting. Ma andiamo per ordine: che cos’è nello specifico questo porto sicuro dove ogni venditore deve approdare per varie ragioni? 
Che cos’è un spazio web hosting? Digitando nella barra del tuo browser il nome di un dominio, vedrai la pagina di tuo interesse. L’indirizzo di questa pagina web altro non è che un file, che però a differenza di tanti altri file non potrebbe essere visibile da tutti online, se non con l’ausilio di un provider, trattasi quest’ultimo del cosiddetto servizio di web hosting.
Un hosting altro non è che un computer, ma da non confondere con il normale pc di casa, ovviamente essendo codesto computer un tantino più sofisticato e sicuro di un normale pc.

Nell’ambito del business online, Internet permette a qualsiasi azienda o organizzazione di avere una certa visibiltàma per essere ben visibili sul web bisogna avere un sito che sia raggiungibile da chiunque ed in qualsiasi in istante.

Non pensare mai che sia possibile poter ospitare sul tuo pc di casa il tuo sito web, e di far accedere a quello i tuoi utenti e potenziali clienti. Se ti è balenata nella mente questa idea, abbandonala immediatamente.

Come dicevo precedentemente, internet può essere paragonato al mare, e dunque come l’oceano può essere calmo, di tanto in tanto in maniera imprevedibile, può diventare molto insidioso grazie a pirati, tempeste, squali, forze della natura che si scatenano, ed ecco che la tragedia incombe. E’ pur vero che internet non è parte dei 4 elementi, ma se ci pensate un attimo l'analogia è simile, ad es. cali di tensione, cracker, blakhout sono tutti eventi imprevedibili in cui tutti noi almeno una volta ci siamo imbattuti.
Per questo motivo è fondamentale servirsi di un server, un approdo sicuro nell’oceano della rete, un luogo in cui proteggere e tutelare i tuoi business e la tua azienda e-commerce. Il server web, che è definito "host", è connesso alla rete per garantire l'accesso alle pagine di un determinato sito mediante browser dell'host client, identificando i contenuti tramite un dominio ed un indirizzo IP. Il servizio può essere free o a pagamento, ovviamente predispongono di qualità maggiori i servizi a pagamento.


                                                                                                                                                                          Questi server web hanno la facoltà di proteggere e assicurare il servizio in maniera continuativa, anche in casi di estrema allerta, es. terremoti, inondazioni, assenza di corrente, ecc. Quindi in pratica garantiscono un servizio senza rischio alcuno!
                                                                                                      

                                                                                   
 Ma quanto costano?
Ci sono svariate offerte in rete, ma i provider esteri risultano essere i più ricercati, anche perchè economicamente più accessibili. In media i costi variano dai 25$ annuali per un hosting comune, a più di 300$ per un hosting dedicato. Per la scelta, è bene comunque prendere in considerazione le offerte in funzione dell’uso che si vuol fare del proprio sito e-commerce.

                                                                                                                                                                          Per Il prezzo incidono molto anche altri fattori, quali il bisogno di servizi aggiuntivi, spazio su disco, e molto altro.
Qui di seguito, cercherò di elencarvi le differenze sostanziali che esistono tra hosting gratuiti ed un hosting a pagamento.                                                                                                  Hosting free.                                                                                                                           Una o + caselle di posta elettronica - nella maggior parte dei casi, il vincolo di esporre banner pubblicitari - spesso è possibile pubblicare soltanto siti statici in HTML - impossibilità di garantire un servizio continuativo ai siti ospiti, rischi di disattivazione per determinati periodi di tempo – larghezza di banda limitata.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           Hosting a pagamento.                                                                           Registrare o trasferire nomi a dominio – spesso, illimitata quantità di indirizzi di posta elettronica con antispam ed antivirus – una quantità di banda adeguata al traffico generato dal sito – supporti a linguaggi di scripting PHP, ASP ed altri – servizi di analisi e statistiche . Un’altra differenza è data dal sistema operativo istallato sul server, es. Windows o Linux. 
Può Anche Interessarti => Come e Dove Creare Un Blog Gratuito   
come-realizzare-un-blog-gratuito
CLICCA QUI
                                                                                                                                                             
=> Crea Un Sito Con Pochi Click

     In Sistema Operativo Linux